Due comprensori sciistici d'eccellenza delle Alpi italiane: Monterosa ski e Cervinia

Lo sci è la mia grande passione. È ormai tradizione con mio padre ritagliarci due giorni di sci in primavera.
Sci in primavera: le condizioni in Valle d'Aosta sono ancora favorevoli. Quest'anno (2019) in particolar modo grazie ad un Aprile freddo.

Champoluc-Gressoney-Alagna: tra Monterosa e Cervino

Giorno 1: per arrivare a Champoluc bisogna uscire dall'autostrada a Vèrres e attraversare la Val d'Ayas (1,20 h di macchina circa), godetevi il panorama. Arriviamo alla partenza degli impianti del comprensorio Monterosa ski in tempo per lo skipass pomeridiano, dalle 12. Il biglietto costa 36€, ma dipende sempre dal periodo. Lasciamo la macchina a Champoluc, parcheggi comodi per raggiungere la cabinovia. La stazione sciistica collega Champoluc a Grosseney fino ad Alagna (che si raggiunge dal Nord del Piemonte, zona Ghemme e Gattinara). Condizioni piste: innevamento ottimale nonostante sia metà aprile. Piste lunghe ma a tratti strette. Difficoltà media, per un livello avanzato ci sono poche piste nere.
Dal comprensorio si possono ammirare sia il Monterosa che il Cervino (purtroppo non ho foto perché quel giorno nevicava). Prezzi nelle baite onesti.
Nella parte di Alagna hanno dedicato alcune piste al freeride. Da qualche tempo si parla di collegare Monterosa Ski al comprensorio di Cervinia, in tal caso diventerebbe una delle stazioni più grandi d'Europa🤞!

Dormiamo ad Antagnod, ospiti di una bellissima famiglia Valdostana Doc, che approfitto per ringraziare!
Il borgo è molto caratteristico, con il campanile che svetta sulla valle. È recentemente entrato a far parte dei Borghi più belli d'Italia, suggerisco una visita! Comprate una bella forma di fontina e dei sanguinaggi, le specialità locali!
A cena ordinate una bella e rigenerante Zuppa valdostana che servono in qualsiasi ristorante del posto: pane, brodo, fontina d'alpeggio...ingredienti semplici ma squisiti!

Cervinia-Zermatt-Valtournanche: sciare in paradiso, così in alto da arrivare al sole e ammirare le nuvole dall'alto💙

Giorno 2: raggiungiamo Breuil- Cervinia in un'ora e mezza. Piove lungo tutta la strada ma come arriviamo ai piedi del Paese ecco che si apre tutto e spunta il sole! Come sa stupirti la montagna! Prendiamo il giornaliero solo per il versante italiano.
Come scegliere lo skipass (tariffe di aprile): nazionale a 43€ o internazionale a 59,50€?
Se arrivate verso le 10 il nazionale è più che sufficiente. Vi permetterà di sciare tra Cervinia e Valtournenche, il che è già molto. Se invece arrivate al mattino presto il biglietto internazionale offre la possibilità di esplorare Zermatt. Nel biglietto è anche incluso il trenino che passa sulle piste (purtroppo quando lo avevo acquistato io lo scorso anno, 25 aprile, il trenino era già chiuso), il che potrebbe giustificare la spesa. Vi permette anche di raggiungere la terrazza panoramica che si affaccia sul Cervino con la nuovissima cabinovia 3s. Se optate per lo skipass internazionale vi consiglio comunque di mangiare sul versante italiano. Se già qui i prezzi nelle baite sono alti per lo standard dei comprensori sciistici, vi lascio immaginare a Zermatt!
Per metà aprile le condizioni della neve erano da dicembre, piste lunghe ma carenza di ripidità. L'unica pista che mi ha soddisfatto pienamente è la Ventina, non tanto per la ripidità quanto per la lunghezza. Fatela tutto d'un fiato!
La nota negativa di Cervinia è che ci sono davvero troppi stranieri con un livello medio-basso, occupano tutta la pista e le loro traiettorie sono imperscrutabili. Vi suggerisco di appartarvi in Valtournenche: piste meno affollate. È anche un'ottima idea partire dalla Valtournenche con la cabinovia Cime Bianche, i parcheggi sono meno affollati.

Un po' di foto dello scorso anno dalla terrazza panoramica sul Cervino (lato Zermatt, solo biglietto internazionale)

...e degli scorci sulle piste di rientro verso Zermatt!

Sciare ai piedi del Cervino è un'emozione unica, il Maternhörn (nome del Cervino in svizzero) è sempre lì ad osservati dall'alto della sua imponenza🏔
Di rientro sulla strada pochi Km sotto Cervinia (prima di Valtournenche) non lasciatevi perdere una fetta di torta all'antico forno Flamini, sono eccezionali per concludere in bellezza una giornata di sci!

Come faccio a viaggiare così tanto? Lavorando in montagna! Ti ho incuriosito? Segui il mio blog!

rebeccainthemountains.com

Guarda altri contenuti speciali nelle mie highlight di Instagram:
rebecca_inthemountains