Come districarsi nel traffico delle linee metropolitane di Tokyo e dove si trovano le principali attrazioni?

Il metodo più utilizzato, nonché il più comodo per spostarsi a Tokyo è la metro. Vi lascio immaginare la grandezza della capitale giapponese, ma niente panico! In questo articolo vi spiegherò come utilizzarla!

Sia che arriviate dall'aeroporto Haneda, che dal Narita, l'opzione per arrivare in città è sempre e comunque la metropolitana. Potete scegliere tra la monorotaia (da Haneda) o la Keisei line (da Narita), che sono linee private più veloci ma con un prezzo più alto rispetto al collegamento pubblico. Quindi non appena metterete piede in terra nipponica farete immediatamente esperienza degli efficienti treni!
Il sistema metropolitano è molto semplice: ci sono diverse linee identificate da diversi colori. Quelle più utilizzate dai turisti sono tuttavia sempre le stesse: la linea rossa, la blu, la rosa, la grigia, tutte sotterranee e private, e la JR, la linea pubblica (più economica di qualche centesimo) che passa in superficie.
Ovviamente una volta in stazione fate attenzione in quale direzione è diretto il treno e prendetelo dalla parte corretta! Se sbagliaste ve ne accorgereste velocemente: le stazioni, oltre ad essere individuate da una lettera che corrisponde alla linea (esempio: tutte le stazioni sulla linea rossa corrispondono alle lettera A), hanno un numero progressivo.
Se quindi volete andare ad Akihabara (01) e siete a Minami-senju (04) in stazione dovrete assicurarvi di andare sulla banchina in direzione Akihabara; quando siete sul treno invece assicuratevi che il numero delle fermate scenda dal 4 fino all’1.

Queste linee sono private. A Tokyo c'è anche una linea urbana pubblica: la Japan Rail, o JR, che fa un anello nella città (Yamanote Line) e collega quindi molti punti strategici. Se avete acquistato in Italia il Japan Rail Pass questa linea è inclusa nel pass, non la dovete quindi pagare. Non sprecatelo però! Il Japan Rail Pass è fruttuoso utilizzarlo per spostamenti importanti come da una città all'altra.
La linea pubblica ha un prezzo più modico rispetto alle linee della metro privata (si tratta di pochissimi centesimi di differenza). La tariffa dei biglietti delle metro, sia statali che private, dipende dalla distanza percorsa: andate verso le macchinette che emettono i biglietti, individuate la vostra stazione di destinazione e sotto di essa c'è scritto un numero. Quel numero indica la cifra in yen da pagare.

Per darvi un idea dei costi degli spostamenti, 20 minuti di metro corrispondono a 200 yen ovvero 1,50€ circa. C'è anche il pass giornaliero da 750 yen che vi permette spostamenti liberi per tutto il giorno sulla Yamanote Line, ovvero l’anello JR di cui parlavamo prima. Il pass giornaliero conviene solo per molti, nonché lunghi spostamenti nell'arco della giornata, fatevi due conti se conviene davvero! Io per esempio l'ho fatto solo una volta perché dovevamo raggiungere Shibuya..


Mi raccomando, non perdete il biglietto perché servirà anche per uscire dalle stazioni, non solo per entrarci!
Ecco come si acquista un biglietto dalle macchinette:

1: selezionare inglese; 2: selezionare la tariffa (che scegliete in base alla destinazione) 3: selezionare più persone con i tasti a lato destro;4: ritirare biglietti e resto

Fate attenzione al tipo di treno che prendete:
Local: fermano a tutte le stazioni sulla linea
Express: fermano solo nelle stazioni principali
Se non siete sicuri, le prime volte prendete solo local. Sulle mappe all’esterno della stazione è infatti difficile capire quali stazioni sono principali e quali no. Si capisce bene solo dalle mappe all’interno del treno!

Anziché pagare le singole tratte si possono acquistare ticket da 24/48/72 ore:

Fate attenzione anche alle frecce nelle stazioni: le frecce sulla pensilina indicano dove mettersi in coda per entrare dentro al treno cosicché passeggeri in entrata ed uscita non si scontrino. Le frecce sulle scale indicano il senso di marcia per i pedoni in entrata e in uscita.

Passeggeri già in coda per l’ingresso ordinato in treno, in questo modo chi deve uscire dal treno lo fa in facilità senza scontri frontali😅

L’ingresso della linea JR, ovvero quella pubblica, è sempre di colore verde. I tornelli che bisogna usare sono identificati dalla freccia verde. Non usate i tornelli con la scritta IC, sono per gli abbonamenti!

Le macchinette che emettono biglietti JR sono sempre verdi e accettano anche contanti. Quella con il contorno rosso accetta solo carte.

Curiosità sulla metro: all’arrivo sul binario in ogni stazione sentirete degli uccellini cantare. È un segnale acustico per i non vedenti!

Nelle ore di punta al mattino e al tardo pomeriggio su alcune linee è solo su alcuni treni, un vagone potrebbe essere riservato solo alle donne: ve ne accorgerete perché è tutto rosa!

Un consiglio: per decidere dove e quale albergo scegliere vi consiglio di sceglierne uno su una delle linee metropolitane più usate dai turisti, ovvero la rosa (Asakusa Line), la blu (mita Line), l’arancione (Ginza Line) o la grigia (Hibiya Line). Noi avevamo l’albergo a Minami-Senju per esempio, sulla linea grigia. Veramente molto vicina a Tokyo e Ueno e quindi comodissima per qualsiasi spostamento. L’albergo si chiama Meigetsu: camera piccolissime (ma questo è lo standard giapponese) ma pulizia e vicinanza alla metro perfette!
Attrazioni turistiche sulle diverse linee metro:
Ueno con un bel parco con templi (Ameya Yokocho): sulla JR, sulla linea arancione o la grigia

Akihabara con il regno dei manga nippon, sale slot e i maid cafe più famosi: sulla JR e la grigia

Ginza con la via dello shopping che si collega al palazzo imperiale: con la linea rossa, grigia o arancione

Asakusa con il bellissimo Sensoji temple: sulla linea rosa e arancione

Sky Tree ovvero la torre panoramica della città: sulla linea rossa o viola

Tokyo, linea rossa, punto nevralgico della città dove si concentrano tutti i mezzi di trasporto nazionali, se dovete prendere uno Shinkansen (il treno veloce) molto probabilmente partirete da qui, è un vero formicaio, seguite attentamente i cartelli! Da qui si raggiunge a piedi il Palazzo Imperiale.

Shibuya, con la statua di Hachiko, il famoso Shibuya crossing (un incrocio affollatissimo da pedoni) la via dello shopping fino ad arrivare al bellissimo Meiji Temple immerso nel verde;
Nishi-Shinijyuku-gochome con la vista panoramica gratuita della città dal grattacielo del Tokyo Metropolitan Government Building: linea fucsia

Queste sono solo alcune delle maggiori attrazioni. Leggi il mio articolo 'Tokyo tra tradizione e innovazione' per scoprire tanti altri luoghi e attività della capitale nipponica!
City Rail Map è un’applicazione molto comoda per calcolare gli spostamenti e i cambi. La mappa si visualizza anche offline mentre le ricerche si effettuano solo online!

Come facciamo a viaggiare così tanto? Lavorando in montagna! Ti ho incuriosito? Segui il mio blog!

rebeccainthemountains.com

Guarda altri contenuti speciali nelle mie highlight di Instagram:
rebecca_inthemountains